top of page

Mauro Morelli non è un eroe né un antieroe. Non si può definire immorale, dato che non ha una morale. È un uomo che ama le donne. A modo suo.

È una vecchia lenza scafata, eppure finisce in galera accalappiato da un’infamona. Per via del sesso, il suo chiodo fisso. L’accusa è di stupro e strozzinaggio.

Sei mesi a San Vittore. Nel sesto raggio, quello degli infami, lui che credeva di sapere tutto della vita, impara qualcosa. Anche l’attesa del processo agli arresti domiciliari, per quasi un anno, gli fa scoprire parti insospettate di se stesso e degli altri. 

Alla fine si svolge il processo, lungo ed estenuante. 

Il Morelli non è colpevole. Ma nemmeno innocente. O forse, a modo suo, è colpevole e innocente.

È la storia vera di un amico dell›autrice.  

Il lettore, mentre si appassiona alla vita con lui, forse può farsi delle domande importanti.

Sesto raggio

SKU: 978-88-33872-15-5
€ 14,50 Prezzo regolare
€ 13,34Prezzo scontato
    ESTRATTO
    bottom of page