Prosegue la vicenda che, nell'estate del 568 a.C. (186 a.C.), vede convergere inaspettatamente i destini di tre ragazzi: il pastore apuo Kara, l'apuo-tirrena Nisjdea e il decurione Lucio Quinto Levilio. Le loro vite si intrecciano, come tela dipanata da mano sapiente, mentre intorno la situazione politica che contrappone da oltre cinquant'anni il fiero popolo dei Liguri Apuani allo strapotere di Roma, si deteriora e sembra avvicinarsi, alle soglie del 180 a.C., allo scontro finale. Una vicenda che si articola tra l'Urbe e la regione apuana (Appennino Tosco-Ligure-Emiliano, con gli scenari delle Alpi Apuane). Una storia di Roma e dell'Italia Antica che non vi immaginereste mai.

Il popolo delle montagne splendenti L'amore, la famiglia

SKU: 9788833871370
€15.00Prezzo

    (C) copyright 2013 CTL SNC P. IVA 01643020496​

    editore: CTL Editore

    Borgo S. Jacopo, 63 57126 Livorno

    Tel. 0586 806376

    ctleditorelivorno@gmail.com